GRANELLI / DIALOGHI SOSPESI

GRANELLI

I granelli del mio rosario sono i granelli del mio viaggio calvario.
Le mie preghiere sono tutte racchiuse in una stiva di una nave che dall’India approda a Venezia.
Diciotto anni appena e portare al collo mille collane appese come reliquie votive,
merce esposta sul lungomare di Ostia.
La notte ti sogno, e per te mamma, tutto il giorno ho raccolto granelli di sabbia per donarti la collana più bella.

DIALOGHI SOSPESI

Ho preferito scappare
Sono più di questo mondo arrampicarsi, gustare, giocare a saltarello, attendere, annoiarsi, ridere insieme, scappare?

Eppure io farei proprio lo stesso, farei proprio lo stesso salto accanto a te.

Mi concederei se solo per un attimo riuscissi a riprovare un certo imbarazzo.
Dialoghi sospesi
Pezzi di puzzle
Di vite altrui
Catapultate nella tua
Catturare incessantemente
E sognare di essere altrove
Oscillare sulla soglia
Cambiare corrente
Essere l’acqua, come quando quel giorno mi dicesti, sul viale del tramonto, che i fiumi scorrono i mari navigano, i ruscelli zampillano
e noi due proiettati su un mare di cemento ci tuffammo sulle vite abbandonate
dispersi i volti come vele ammainate a scambiare quattro chiacchiere misere su una soglia che né io, né tu, sapemmo attraversare.

Sulla soglia a sentire le urla che ci sopraffacevano e ritornare nell’acqua per ovattare le grida come neonati prima di ripartire.
Giungemmo lontano sul viale alberato dai mille verdi, io non trovavo mai la strada, forse non avrei voluto ritrovarti e tu essere ritrovato solo, nel silenzio di più dialoghi, e vedere tutta la tua vita appesa in un quadro davanti a te seduto e stordito.

Ti immagino e credo che ora cavalcherai le onde e attraverserai le correnti multiformi. Arrivederci sulle cinquanta che furono le nostre ultime note.

Vanna Piacente Denies

Danzatrice e performer di teatro danza, maestra in danze orientali, compie studi in discipline delle spettacolo, si specializza in pedagogia e educazione del movimento, conduce incontri, laboratori in centri per l'infanzia, scuole associazioni, case famiglia. Come linked agence facilita connessioni per lavorare con la comunità. Il suo percorso artistico è in continuo divenire, si definisce una donna che cammina e prova a scrivere i propri passi. 

Tags: