Mik Brigante Sanseverino

Autore delle raccolte di poesie "Il Covo Dei Briganti" ed "Ultravioletto" e della raccolta di favole del tempo andato "Ummagumma". Voce ed autore dei testi del progetto musicale "Briganti Elettrici". Ha curato la rubrica "Favole del tempo andato" per il collettivo letterario Extravesuviana. Responsabile editoriale del portale di recensioni musicali "Il Parco Paranoico".

IL SACCO DI NATALE (quando la poesia morì e poi tornò a vivere)

Come ti senti adesso? Sei soddisfatta? Sei felice? Quali oggetti potranno colmare il vuoto? Quali saranno di conforto? Passata la prepotente eccitazione del saccheggio natalizio, che ne sarà dell’impronta dell’anima di tutti coloro che hanno scelto, acquistato, donato e soprattutto vissuto, questi cimeli del tempo e dello spazio? Cosa proverai, un giorno, nel guardarli? Si…

LA FINESTRA APERTA

C’era un uomo che passava le sue giornate seduto davanti ad uno scrittoio di legno, senza mai alzare gli occhi da quel suo quaderno con la copertina completamente nera. Sole o pioggia, estate o inverno, caldo o freddo, nulla riusciva a rapire la sua attenzione. Restava imperterrito e silenzioso, serio e pensoso, al suo solito…

ALTOPIANI D’ORIENTE & LA CAFFETTIERA SUL FUOCO

LA CAFFETTIERA SUL FUOCO Se riusciamo a trasferire su carta la nostra intimità, con il suo lato razionale e quello più passionale, riusciremo a cogliere tutti quegli aspetti che ci apparivano imprendibili e riusciremo a scoprire, salvandole dalle tenebre dell’oblio, emozioni ed idee che avevamo, per un qualsiasi motivo, trascurato. Quanto più riusciamo a muoverci…

LA MUSICA DEI LIBRI

Vi sono tante canzoni ispirate ad opere letterarie. Il legame tra la musica e la letteratura è sempre esistito. Non c’è assolutamente niente di strano nel fatto che grandi libri vadano a finire, a volte, in grandi dischi. In fondo Euterpe, la musa della musica, era anche la protettrice della poesia lirica, quella più vicina…

BORDERS, FLAGS, PATRIOTS & NATIONS

SUPER SANTOS Ci fu un tempo remoto nel quale tutti correvamo dietro un Super Santos. Proletari e borghesi, scettici e sognatori, stoici ed epicurei, mescolavamo le nostre fatiche ed il nostro sudore su campetti brulli di periferia oppure su grigie ed anonime distese d’asfalto. Quella palla di plastica, gonfia superbamente d’aria, era riuscita, rotolando, a…