Categoria: Racconti

LA STAGIONE DELL’AMORE

Aveva finito da venti minuti gli asana yogiche fatte con ritualità quotidiana. Erano un obbligo per mantenere il corpo flessuoso. Ora nella cucina spaziosa, beveva una centrifuga appena fatta, Fiorella Mannoia dall’impianto stereo cantava La stagione dell’amore. Tra un sorso e l’atro consultava l’iPad per cercare d’imbastire una ricetta facile, sana e dietetica. Mentre stava…

POVERO CRISTO

Alcuni germani variopinti si affannano lungo il greto del Mugnone. Mi attardo osservandoli, al sole gradevole di fine inverno. Guardo l’ora, devo procedere. Raggiungo l’edificio antico e austero, probabilmente progettato da Giuseppe Poggi a metà del 1800. Varcato il portone mi investe una sottile scia che sa di lezzo vecchio e asfissiante. Arrivo al piano:…

GITA A FIRENZE

Si attaccò alla spalletta di Ponte Vecchio e abbracciò sua figlia Costanza, già perso nell’indolente scorrere dell’acqua giallastra dell’Arno. Vanamente ricercò il riflesso del loro abbraccio sulla superficie appena increspata dai fluttui, allora guardò per aria e poi il viso di Costanza, i cui occhi s’erano già da un po’ allagati di incanto. «Fino al…

LA FINESTRA APERTA

C’era un uomo che passava le sue giornate seduto davanti ad uno scrittoio di legno, senza mai alzare gli occhi da quel suo quaderno con la copertina completamente nera. Sole o pioggia, estate o inverno, caldo o freddo, nulla riusciva a rapire la sua attenzione. Restava imperterrito e silenzioso, serio e pensoso, al suo solito…

L’ALBA DELL’INETTO

Piccina fui quando a conoscenza venni della tua stirpe di piccoli implumi in nido in realtà allora si parlava ma offesa rimasi, quando, con sittale termine un essere indifeso voleva definirsi. Mi ripresero, chiarendomi che per inetto si voleva definire individuo che non è in grado di bastar a se stesso e che senza balia…

ALTOPIANI D’ORIENTE & LA CAFFETTIERA SUL FUOCO

LA CAFFETTIERA SUL FUOCO Se riusciamo a trasferire su carta la nostra intimità, con il suo lato razionale e quello più passionale, riusciremo a cogliere tutti quegli aspetti che ci apparivano imprendibili e riusciremo a scoprire, salvandole dalle tenebre dell’oblio, emozioni ed idee che avevamo, per un qualsiasi motivo, trascurato. Quanto più riusciamo a muoverci…

IL SESSANTOTTO CAPOVOLTO

IL SESSANTOTTO E LE VIE EUROPEE DEL DISSENSO“Ho molti amici nel mio Paese e all’estero che, per anni, hanno resistito al regime comunista e che sono stati definiti ‘dissidenti’, io stesso ho vissuto una situazione simile. Ci rendevamo conto, quando ci incontravamo, della prossimità o dell’identità delle nostre motivazioni e dei nostri obiettivi; ci sentivamo…